Una selezione di musica trovata in Rete di qualsiasi genere, presentata per il semplice gusto di condividere opinioni.

domenica, marzo 29, 2009

Gianna Nannini: Attimo, primo singolo da GiannaDream (video e testo)

Torna il grande rock italiano al femminile! Il 27 marzo è uscito il nuovo disco di inediti di Gianna Nannini "GiannaDream - Solo i sogni sono veri" anticipato dal singolo in radio "Attimi".

Gianna Nannini - GiannaDream - cd coverA due anni dal concept album "Pia come la canto io" e a tre da "Grazie", la cantautrice toscana torna con un disco di dieci tracce nuove di zecca introdotte dal single "Attimo", prodotta da Cenzo Townshend e cantata insieme all'attrice Valeria Solarino.

“Giannadream” e’ anche il primo album di Gianna firmato dall’etichetta Rca/Sony Music Entertainment Italy S.p.A con un contratto in esclusiva mondiale; Gianna ha infatti lasciato l’etichetta Universal e ha stipulato con la Sony un contratto di licenza che mette a disposizione della Sony l’intero back catalog dell’artista.

Alcuni testi del cd sono stati scritti da Pacifico che ha già offerto la sua penna a Gianna per “Sei nell’anima”, “Suicidio d’amore”, “Pazienza” e “Mosca cieca” (tratti dal best del 2007). I pezzi firmati dal cantautore milanese sono: “Scossa magica”, “Le ragazze”, “Ologramma” e “Sogno per vivere”.

Ecco cosa dice Gianna riguardo al nuovo singolo "Attimo": “L’amore arriva in un attimo e in un attimo finisce, svanisce senza altre possibilita’”.

Dopo il video il testo della canzone "Attimo" di Gianna Nannini

Video: Gianna Nannini - Attimo

Gianna Nannini - Attimo - link diretto al video ufficiale - youtube

Testo della canzone "Attimo" di Gianna Nannini

Si alza il cuore
mi toglie il sangue e il sale.

Mille e una notte in più
non faranno mai quest’attimo dove sei
mille luci sopra il blu
guardo dentro la penombra dove sei
vicini noi vicini noi, lontani…

Non te ne andare
prima che faccia male,
non te ne andare
senza la mia vita.

Mille luci e un abat jour
non vedranno mai quell’attimo dove sei
io non ci ho pensato più
ma non passa mai quell’attimo.

Non te ne andare
prima che faccia male,
non te ne andare
senza la mia vita.

In un attimo, in un attimo
io ti stringerò
in un attimo dentro un attimo io ti perderò

Letti freddi, pugni schaffi,
muri appesi ai crocefissi

Non te ne andare
prima che faccia male,
non te ne andare
senza la mia vita.

Non te ne andare
senza godermi ancora
non te ne andare
senza la mia vita.
in un attimo, un attimo…

Senti il cuore
miscia il sangue al miele.

Link:
Gianna Dream (Tracklist)
Pacifico: per la Nannini firma alcuni brani del suo ''Gianna Dream''

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

mercoledì, marzo 25, 2009

Renato Zero: Ancora qui - il primo singolo dal nuovo album Presente (video e testo)

A tre anni e mezzo dall'ultimo album di inediti ("Il Dono"), venerdì 20 marzo e' uscito "Presente", il nuovo disco di Renato Zero, anticipato dal primo singolo estratto dall'album, "Ancora qui", in radio dal 13 marzo.

Renaro Zero - Presente - cd coverPresente è il primo album di Renato Zero da indipendente, infatti per la produzione, il marketing e, soprattutto, la distribuzione del proprio disco, l'artista ha fatto tutto da solo con la pripria etichetta: Tattica.

Alla realizzazione artistica del disco hanno collaborato illustri musicisti come Gianluca Podio e Maurizio Fabrizio (compositori), Lele Melotti (batteria), Paolo Costa e Mickey Feat (basso), Phil Palmer (chitarre), Fabrizio Bosso (tromba), Stefano Di Battista (sax), Rosario Jermano (percussioni) e lo stesso Danilo Madonia (piano e tastiere).

Ad alcuni testi hanno collaborato Vincenzo Incenzo e Mariella Nava. "Presente" vanta anche la partecipazione dell'Orchestra Sinfonietta di Roma, diretta dal Maestro Renato Serio, e di Mario Biondi (che duetta con Renato nel brano "Non smetterei più"). Via: Italianissima.net


Dopo il video cover il testo della canzone "Ancora qui" di Renato Zero.

Video: Ancora Qui - Renato Zero


Testo della canzone "Ancora qui" di Renato Zero

Non è mai facile un ritorno
Non è impresa da niente
Ma finalmente arriva il giorno che tu fai pace con te
Capire il vento, la ragione, il momento
Spogliarsi di ogni incertezza, inseguire un canto
Anche se per gli altri sarà follia
Ad occhi chiusi io riconoscerei la mia prima volta,
Tra quei sorrisi e quella sincerità il mondo era mio
Quella minestra calda quanto mi manca
Essere il primo a tutti i costi davvero stanca
Voglio respirare poesia,
La mia!
Ancora qui
Per dire di si ai miei sentimenti
Con l’onestà di chi non ha mai barato con te
Abbracciami adesso perché è tempo di noi
Io non ti ho scordato, non l’ho fatto mai
Una domenica diversa da qui, talmente lontana
Era un appello che forse per noi non tornerà più
I miei pensieri in volo dalla finestra
Che diventava un pianeta quella mia stanza
Se il coraggio un premio non è, cos’è
Ancora qui
Per dire di si
Riaccendere i sensi
Affinché tu non mi veda più diverso da te
Nessuna dogana per noi
Nè ieri, nè mai
Ecco il mio indirizzo torna quando vuoi
Lascia la porta spalancata alla vita
Anche se l’hanno umiliata, brutalizzata
C’è ancora qualche cosa di me
In ogni latitudine c’è
Qualcosa per cui ritornerei da te
Da te.. ancora da te

Etichette: , , , , , , , , , ,

mercoledì, marzo 18, 2009

Cesare Cremonini: Figlio di un re (video e testo)

"Figlio di un re" di Cesare Cremonini è tra le hit più trasmesse in radio da molte settimane. Un successo meritato per un brano che unisce alla musica di ispirazione latin jazz un testo riuscito, un inno all'amore nel suo significato più ampio.

Cesare Cremonini - Il primo bacio sulla luna - cd cover"Figlio di un Re" è il terzo singolo estratto dall'album "Il primo bacio sulla luna" di Cesare Cremonini. L'album ha messo in evidenza l'evoluzione positiva dell'artista a dieci anni dalla pubblicazione di "50 special" (brano di battaglia e di successo dei Lùnapop di cui Cesare è stato fondatore, leader e mente) e smentisce chi allora lo considerava solo una "meteora".

Cremonini per realizzare "Figlio di un re" si è ispirato all’album "Blood on Tacks" di Bob Dylan, un disco che rende omaggio alla musica jazz e al latin jazz.

Ecco come Cesare commenta questa canzone:

Nella mia vita ho avuto la fortuna di conoscere e frequentare persone molto diverse fra loro, sia per cultura che per ceto sociale. Forse viviamo in un mondo in cui la legge non è uguale per tutti, dove si applicano spesso due pesi e due misure, ma credo che questo fatto venga smentito quando si parla di Amore.

Non conta di chi sei figlio, quanti soldi hai in banca, quante lauree hai collezionato o quanti libri hai letto: quel che conta è quanto ci si mette in gioco, quanto si è pronti a dare e a ricevere.

Ho conosciuto persone attaccate al denaro mandare ogni cosa all'aria per un bacio d'amore, o spendere una fortuna per un sorriso dell'amata. Di fronte all'Amore si è capaci di gesti inaspettati e sorprendenti. E' però inevitabile conoscere l'amica più scomoda della nostra vita, senza la quale non esiste vera gioia: la sofferenza.

Quando l'ho scritta pensavo a Bob Dylan e stavo ascoltando l'album "Blood on tracks".

La scelta di far durare il brano più di cinque minuti e chiuderlo con l'intreccio di soli di chitarra, hammond e tromba è un chiaro omaggio alla musica jazz e latin jazz, che ho imparato ad apprezzare grazie ai miei musicisti e a Ballo, che (non si direbbe) ne è un grande appassionato.


Dopo il video il testo della canzone "Figlio di un re" di Cesare Cremonini.

Video: Figlio di un re - Cesare Cremonini



Testo della canzone "Figlio di un re" di Cesare Cremonini

Che tu sia figlio di un re o capo di stato,
che tu sia buono come il pane, o brutto e maleducato,
che tu sia pazzo o normale, gatto oppure cane,
guardia o ladro, non importa se sei fatto o ubriaco,
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
puoi chiamarti ufficiale, puoi chiamarti soldato,
puoi persino morire:
comunque l’amore è là dove sei pronto a soffrire,
lasciando ogni cosa al suo posto
e partire...
Anche tu come me...

Che giri a destra o a sinistra, vero o per finta
è così: la tua impressione è solo un punto di vista.
E non importa quale donna sposi o come si chiama,
ciò che hai fatto in questa vita o in una vita passata,
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
puoi cambiare il tuo cognome e usare un nome inventato,
puoi persino morire:
comunque l’amore è là dove sei pronto a soffrire,
lasciando ogni cosa al suo posto e partire…
Anche tu come me,
l’amore soltanto l’amore può farti guarire
Anche tu come me...

Comunque vada, che tu sia Dolce o Gabbana,
che tu sia figlio di una guerra Santa giusta o sbagliata,
non importa se dormi in una villa o per strada,
che tu sia uomo, donna, frocio, Lucio Dalla o Sinatra,
puoi chiamarti dottore, puoi chiamarti scienziato,
puoi chiamarti ufficiale, puoi chiamarti soldato,
puoi persino morire:
l’amore soltanto l’amore può farti guarire,
lasciando ogni cosa al suo posto
e partire...
l’amore è là dove sei pronto a morire
lasciando ogni cosa al suo posto
e partire...
e partire...

Link: Cesare Cremonini Web Site

Etichette: , , , , , , , , , ,

sabato, marzo 14, 2009

Sanremo 2009: Povia - Luca era gay (video e testo)

Povia si è piazzato al secondo posto della classifica finale di Sanremo con "Luca era gay", canzone che prima dell'esibizione al festival aveva già sollevato le proteste dell'Arcigay. Il brano è inserito nel nuovo album di Povia "Centravanti di mestiere".

Povia - Centravanti di mestiere - cd coverI rumors innescati dall'Arcigay, continuati poi nel Web su forum e blog, sono orientati in maggior parte a favore di Povia e molti giudicano la canzone "Luca era Gay" la migliore di Sanremo 2009.

"Credo che ci sia una intolleranza sul fatto che il tema venga comunque rappresentato, non importa come.." racconta Povia nell'intervista rilasciata a Mario Luzzatto Fegiz sul Corriere e continua "Racconto una storia vera che è molto bella e portatrice di valori positivi. Almeno secondo la mia morale, la mia verità. Non faccio prediche..".

Dopo le polemiche non ci rimane che ascoltare una bella canzone, molto gradita in radio, con un testo originale e che ci invita a riflettere.

Dopo il video il testo della canzone "Luca era gay" di Povia.

Video: Povia - Luca era Gay


Testo della canzone "Luca era gay" di Povia

INTRO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo,
1^ STROFA:
Luca dice: prima di raccontare il mio cambiamento sessuale volevo chiarire che
se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell'uomo che su questo
argomento è diviso,
non sono andato da psicologi psichiatri preti o scienziati sono andato nel mio
passato ho scavato e ho capito tante cose di me
mia madre mi ha voluto troppo bene un bene diventato ossessione piena delle
sue convinzioni ed io non respiravo per le sue attenzioni
mio padre non prendeva decisioni ed io non ci riuscivo mai a parlare stava fuori
tutto il giorno per lavoro io avevo l'impressione che non fosse troppo vero
mamma infatti chiese la separazione avevo 12 anni non capivo bene mio padre
disse è la giusta soluzione e dopo poco tempo cominciò a bere
mamma mi parlava sempre male di papà mi diceva non sposarti mai per carità
delle mie amiche era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa
RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
2^ STROFA:
sono un altro uomo ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le
cercavo di nascosto c'era chi mi diceva “è naturale” io studiavo Freud non la
pensava uguale
poi arrivò la maturità ma non sapevo che cos'era la felicità un uomo grande mi
fece tremare il cuore ed è li che ho scoperto di essere omosessuale
con lui nessuna inibizione il corteggiamento c'era e io credevo fosse amore sì
con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio
il sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi
lo assolvono cercavo negli uomini chi era mio padre andavo con gli uomini per
non tradire mia madre
2° RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
SPECIAL:
Lica dice per 4 anni sono stato con un uomo tra amore e inganni spesso ci
tradivamoio cercavo ancora la mia verità quell'amore grande per l'eternità
poi ad una festa fra tanta gente ho conosciuto lei che non c'entrava niente lei mi
ascoltava lei mi spogliava lei mi capiva ricordo solo che il giorno dopo mi
mancava
questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guatigione
caro papà ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato
mamma ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma
adesso sono padre e sono innamorato dell'unica donna che io abbia mai amato
RITORNELLO FINALE:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

Link:
Povia Sito Ufficiale - Myspace
Luca era gay (wikipedia)

Etichette: , , , , , , , , ,

giovedì, marzo 12, 2009

Sanremo 2009: Malika Ayane - Come Foglie (video e testo)

Malika Ayane, già nota per "Feeling Better", canzone molto in voga la scorsa estate, si presenta a Sanremo nella categoria Proposte con "Come Foglie", un brano che esalta le sue qualità vocali e molto programmato dalle radio.

Malika Ayane - cd cover"Come foglie" è anche il nuovo video di Malika Ayane, per la regia di Federico Brugia, prodotto da The Family. La canzone, prodotta e arrangiata da Ferdinando Arnò, è stata composta interamente da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro.

Il videoclip ha come unica protagonista Malika Ayane ed è ambientato in una surreale Milano, in bilico fra lussuose ville diroccate e squarci urbani squillanti di luci metropolitane.

"Come Foglie" è inserito nella riedizione dell'album intitolato "Malika Ayane" rilascito il 20 febbraio in occasione del Festival di Sanremo, insieme ad altri due inediti, Time Thief e Over the Rainbow.

Dopo il video il testo della canzone "Come Foglie" di Malika Ayane.

Video: Malika Ayane - Come Foglie


Testo della canzone "Come Foglie" di Malika Ayane

E' piovuto il caldo
Ha squarciato il cielo
Dicono sia colpa di un'estate come non mai
Piove e intanto penso
Ha quest'acqua un senso
Parla di un rumore
Prima del silenzio e poi…
E' un inverno che va via da noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto?
D'estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so…
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' arrivato il tempo
Di lasciare spazio
A chi dice che di spazio
E tempo non ne ho dato mai
Seguo il sesto senso
Della pioggia il vento
Che mi porti dritta
Dritta a te
Che freddo sentirai
E' un inverno che è già via da noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia?
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto?
D'estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so…
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' un inverno che è già via da noi
Allora come spieghi
Questa maledetta nostalgia?
Di tremare come foglie e poi
Di cadere al tappeto
D'estate muoio un po'
Aspetto che ritorni l'illusione
Di un'estate che non so…
Quando arriva e quando parte,
Se riparte?
E' arrivato il tempo
Di lasciare spazio
A chi dice che di tempo
E spazio non ne ho
Dato mai

Link:
Malika Ayane: Sito Ufficiale - Myspace
Malika Ayane sul palco dell'Ariston con ''Come foglie''

Etichette: , , , , , , , , ,

sabato, marzo 07, 2009

Sanremo 2009: Arisa - Sincerità (video e testo)

Da molti considerata la vera scoperta della 59ma edizione del Festival di Sanremo, Arisa vince nella categoria Proposte con la canzone Sincerità.

Arisa - Sincerta - cd coverSincerità è anche il titolo del primo album di Arisa (vero nome Rosalba Pippa) uscito il 20 febbraio per Warner Music e prodotto da Maurizio Filardo e Giuseppe Mangiaracina.

L'album contiene dieci tracce tra ironia e positività e rispecchia appieno il pensiero di Arisa:

"Ogni essere umano è l'artefice del proprio destino. Le avversità possono ferirci, ma non devono abbatterci: anche la vicenda più triste può essere vissuta come uno stimolo per ripartire alla ricerca di una nuova gioia" - e a proposito del brano Sincerità aggiunge - "Sincerità è il mio modo di vivere la vita, l'amore la famiglia i sogni....la mia filosofia".

Dopo il video il testo della canzone "Sincerità" di Arisa

Video Anteprima: Arisa - Sincerità


Video Cover: Arisa - Sincerità


Il testo della canzone "Sincerità" di Arisa

Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l'unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all'eternità
Adesso è un rapporto davvero
Ma siamo partiti da zero
All'inizio era poca ragione
Nel vortice della passione
E fare e rifare l'amore
Per ore, per ore, per ore
Aver poche cose da dirsi
Paura ed a volte pentirsi
Ed io coi miei sbalzi d'umore
E tu con le solite storie
Lasciarsi ogni due settimane
Bugie per non farmi soffrire
Ma a volte era meglio morire
Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l'unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all'eternità
Adesso sembriamo due amici
Adesso noi siamo felici
Si litiga quello è normale
Ma poi si fa sempre l'amore
Parlando di tutto e di tutti
Facciamo duemila progetti
Tu a volte ritorni bambino
Ti stringo e ti tengo vicino
Sincerità
Scoprire tutti i lati deboli
Avere sogni come stimoli
Puntando all'eternità
Adesso tu sei mio
E ti appartengo anch'io
E mano ella mano dove andiamo si vedrà
Il sogno va da se, regina io e tu re
Di questa storia sempre a lieto fine
Sincerità
Adesso è tutto così semplice
Con te che sei l'unico complice
Di questa storia magica
Sincerità
Un elemento imprescindibile
Per una relazione stabile
Che punti all'eternità...

Link:
Warner Music Italy: Arisa
Arisa: Sincerita' (tracklist)

Etichette: , , , , , , , , , , ,

Sanremo 2009: Marco Carta - La Forza Mia (video e testo)

Dopo la vittoria nella scorsa edizione di "Amici" di Maria De Filippi, Marco Carta ottiene il riconoscimento più ambito della musica italiana: vince il Festival di Sanremo 2009 con il brano ''La Forza mia'', scritto e prodotto da Paolo Carta.

Marco Carta - La forza mia - cd coverIl brano sanremese è anche il titolo del primo album di inediti di Marco Carta uscito il 20 febbraio per la Warner Music e già disco di platino.

Ecco cosa dice Marco dell'avventura sanremese: "Il debutto a Sanremo resterà per sempre fra i miei ricordi più gioiosi, così ho voluto condividere questa emozione tanto intensa con tutte le persone che mi hanno permesso di arrivare al Festival di Bonolis e prima ancora in vetta alle classifiche. Il singolo parla proprio di loro: la mia forza, infatti, è la stima e l'affetto dei miei tanti fans, degli incredibili musicisti che hanno suonato in questo disco e di amici meravigliosi come Maria De Filippi..."

Dopo il video il testo della canzone "La forza mia" di Marco Carta.

Video: Marco Carta - La Forza Mia


testo della canzone "La forza mia" di Marco Carta

Aprire gli occhi e ritrovarti qui
E' come aprire una finestra al sole
E' l'emozione del salto nel vuoto che mi porta da te
Aprire gli occhi e ritrovarti qui
E' risvegliarsi mani nelle mani
E' un bacio ad acqua salata che ancora più sete di te mi da
Quando tutto sembrava ormai spento
Nel mio mondo cercavo te
Quando tutto sembrava finito guardando il fondo
Invece ho sentito che
Tu sarai la forza mia
La mia strada il mio domani
Il mio sole la pioggia
Il fuoco e l'acqua dove io mi tufferò
Tu sarai la forza mia
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
All'improvviso dentro me
Dentro me
Aprire gli occhi e ritrovarti qui
Lasciarsi andare sotto il temporale
Sentire come mi manca il respiro
Se i tuoi occhi accendono i miei
Quando tutto sembrava ormai spento
Nel mio mondo volevo te
Quando tutto sembrava sbiadito
Toccando il fondo invece ho sentito che
Tu sarai la forza mia
La mia strada il mio domani
Il mio sole e la pioggia
Il fuoco e la goccia dove io mi tufferò
Tu sarai la forza mia
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
Il paradiso dentro me
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
Il paradiso dentro me
Dentro me
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia dentro me
Dentro me

Link:
Marco Carta: Warner Music Italy: Marco Carta - Myspace
Marco Carta: La forza mia (tracklist)

Etichette: , , , , , , , , , , ,

 

Music from the Web BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Blog Italiani Music Blogs - BlogCatalog Blog Directory